28 SETTEMBRE GIORNATA MONDIALE PER L’ACCESSO ALL’ABORTO SICURO E LEGALE ABBRACCIO UN CONSULTORIO

LA CGIL DI MILANO E DELLA LOMBARDIA PER LA GIORNATA MONDIALE PER L’ABORTO SICURO E LEGALE
 
 
Giovedì 28 settembre 2017 è la “Giornata mondiale per l’accesso all’aborto sicuro e legale”, un tema decisivo per il diritto delle donne  a decidere senza imposizioni del proprio corpo, della propria sessualità, a scegliere se essere madri e quando.
 
CGIL Milano e CGIL Lombardia promuovono un flash mob alle ore 10 davanti al consultorio familiare milanese di Piazzale Accursio n. 7 per dire con chiarezza che in Regione Lombardia il diritto all’interruzione volontaria della gravidanza è fortemente ostacolato e la situazione dei consultori familiari tutt’altro che eccellente.
 
Almeno venti consultori in meno rispetto al 2010 (con forti carenze di personale), l’aumento del numero dei consultori privati accreditati – 1/4 del totale nel 2010, 1/3 nel 2017 – che non erogano le prestazioni relative all’interruzione volontaria di gravidanza, con un’intollerabile obiezione di struttura.
In Lombardia il rapporto abitanti/consultori è ben lontano sia da quanto previsto dalla legge sia dalla media nazionale: il dato medio nella nostra regione è stimabile in una struttura ogni 27.000 abitanti e, soprattutto, è fortemente condizionato dal minor numero di strutture pubbliche.
 
Se a ciò si aggiunge che il ricorso all’aborto farmacologico con la RU 486 è minimo perché si chiede il ricovero ospedaliero per tre giorni, diversamente dal resto d’Italia, è evidente come per le donne interrompere volontariamente una gravidanza divenga un vero percorso ad ostacoli, del tutto intollerabile.
CGIL Milano e CGIL Lombardia chiedono fermamente alla Regione un’inversione di rotta, il potenziamento dei consultori pubblici nel numero e nel personale e la piena garanzia dei diritti e della libertà femminile.
Per le stesse ragioni giovedì 28 settembre, alla manifestazione delle 18.30 davanti al Palazzo Lombardia noi ci saremo, con le associazioni che l’hanno promossa, convinte della necessità che le donne siano libere di scegliere.
 
Volantino_28_settembre