BASTA SCUSE. DOMANI ORE 10.00 – PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DI MILANO

La Camera del Lavoro di Milano ritiene gravissima l’eventualità che il Governo, attraverso un improprio emendamento al Decreto Legge n. 50/2017 attualmente in discussione in Parlamento, definisca una nuova normativa sul lavoro occasionale.

Si tratta di un tentativo inqualificabile e inaccettabile.

Basta con scuse che hanno l’intento di abbassare ancora di più il costo del lavoro solamente sulle spalle dei Lavoratori. Le Imprese devono smetterla di avere un atteggiamento di questo tipo, non ci sono vuoti normativi ma c’è di fatto un ventaglio di offerte contrattuali che si possono utilizzare.

Sarebbe la prima volta nella storia della Repubblica che un Governo e la sua maggioranza intervengono con un provvedimento legislativo opposto a quello emanato poco prima con il fine di evitare una prova referendaria. Questo configurerebbe una sostanziale violazione dell’art. 75 della Costituzione e costituirebbe un atto irrispettoso nei confronti della Suprema Corte di Cassazione che si è appena pronunciata in proposito.

Se questa è la strada, ci chiediamo quale utilizzo venga fatto oggi della Democrazia nel nostro Paese. Azioni di questo tipo aumentano la progressiva sfiducia nelle istituzioni alimentata dai populismi negli ultimi anni.

Per questo chiediamo a tutte le forze politiche e sociali che hanno a cura la sorte del mondo del lavoro, ma non solo, di partecipare al presidio indetto per domani 26 maggio dalle ore 10.00 davanti alla Prefettura di Milano in Corso Monforte 31.

Milano, 25 maggio 2017