La nostra struttura organizzativa

La CGIL è organizzata in strutture orizzontali (le 134 Camere del Lavoro) e in strutture verticali (le 12 Federazioni di Categoria).
La Camera del Lavoro Metropolitana di Milano (CdLM) è quindi una struttura orizzontale della CGIL.
Compito della Camera del Lavoro è dirigere e coordinare l’azione sinda­cale svolta dalle Categorie sul territorio, svolgere la contrattazione e la negoziazione su temi e problemi di rilevanza generale, nonché indirizzare e controllare l’attività svolta dai Servizi.

Essa comprende:
– Quattro Zone confederali, che coordinano a loro volta numerosi presidi territoriali.
Le Zone confederali rappresentano l’ambito di coordinamento, articolazione e raccordo con il territorio delle politiche di azione della CGIL. Le Zone (e le sedi del decentramento che ad esse fanno riferimento) sono altresì il luogo in cui le persone che si rivolgono alla CGIL incontra­no Confederazione, Categorie e Sistema dei Servizi.

– Dodici Categorie che rappresentano e assistono i lavoratori iscritti alla CGIL attraverso l’attività sindacale, negoziale e contrattuale. Loro compito è organizzare e tutelare gli interessi dei lavoratori che fanno parte di ogni specifico settore.
Ogni Categoria è a sua volta articolata, secondo le previsioni statutarie, in Assemblee degli iscritti, Comitati degli iscritti, Comitato Direttivo, Segreteria. Tra le Categorie è presente Il Sindacato Pensionati Italiani (SPI), che organizza e tutela nella CGIL le pensionate e i pensionati, le anziane e gli anziani. Sulla base delle direttive e del coordinamento della Confederazione, lo SPI esercita autonomamente le azioni rivendicative e di tutela nei confronti delle istituzioni e delle aziende di servizi alla persona rivolte agli anziani e ai pensionati, e integra la propria attività con l’insieme delle politiche generali confederali.

L’attività dello SPI si articola attraverso l’azione svolta dalle Leghe, strutture di base dello SPI elette dal Congresso.
Le Leghe sono uno dei principali ambiti in cui vengono erogati i Servizi e rappresentano il collegamento diretto tra l’Organizzazione e le pensiona­te e pensionati, anziane e anziani.

___________________________________________________________________

ARTICOLAZIONE DELLA CDLM: (SULLA BASE DELLO STATUTO DELLA CGIL)

Il Congresso
Il Congresso della CGIL è il momento fondamentale nel quale la CGIL aggiorna le proprie strategie e sottopone a verifica e riprogetta le proprie politiche e le proprie azioni.

Compito del Congresso è discutere e decidere gli obiettivi, le strate­gie e le politiche dell’Organizzazione, nonché i dirigenti che avranno la responsabilità e il compito di realizzarli.
Il Congresso si tiene ogni quattro anni e coinvolge tutte le Strutture della CGIL a partire dalle Assemblee congressuali aziendali, che si svolgono in ogni posto di lavoro nel quale vi siano iscritti alla CGIL.
Il Congresso è aperto a tutti i lavoratori – iscritti e non – ma hanno diritto di voto unicamente gli iscritti: rappresenta il massimo momento di partecipazione alle scelte dell’Organizzazione e di presa di decisione da parte di iscritti e iscritte.

L’assemblea degli iscritti
Le Assemblee degli iscritti rappresentano il momento fondamentale di partecipazione attraverso cui gli iscritti e le iscritte alla CGIL decidono le strategie, le politiche e i Dirigenti dell’Organizzazione.
In particolare l’Assemblea congressuale è il momento fondamentale di questo processo democratico e partecipato.

Il Comitato degli iscritti
I Comitati degli iscritti rappresentano gli iscritti e le iscritte alla CGIL in un dato luogo di lavoro.Costituiscono l’organismo di base della CGIL e sono eletti dall’Assemblea degli iscritti e delle iscritte.

Il Comitato Direttivo
Il Comitato Direttivo rappresenta gli iscritti e le iscritte alla CGIL del ter­ritorio di Milano.Dopo il Congresso, dal quale viene eletto, è il massimo organismo di decisione. Ad esso sono affidati compiti di direzione della Camera del Lavoro, secondo gli orientamenti decisi dal Congresso, e di discussione e verifica del complesso dell’attività sindacale.

La segreteria
La Segreteria è l’organismo esecutivo che dirige le politiche decise dal Comitato Direttivo e coordina i Dipartimenti, gli Uffici e i Servizi.

I Dipartimenti
I Dipartimenti hanno il compito di definire le politiche e le strategie comuni in ordine alle diverse tematiche e aree di attività (Mercato del lavoro, Organizzazione, Gestione Risorse e Servizi, Salute e Sicurezza, Immigrazione, Politiche sociali).

I Servizi
I Servizi hanno il compito di realizzare un’efficace tutela dei diritti individuali, raccordandola con le strategie proprie della Confederazione e con quelle definite dalle Categorie. La Segreteria ne decide e definisce la struttura organizzativa.

Gli Uffici
In coerenza con quanto stabilito dai Dipartimenti a supporto della gestione quotidiana delle attività, gli Uffici svolgono funzioni operative.Nella struttura della CdLM di Milano essi sono: Ufficio Amministrazione, Ufficio Artigiani, Ufficio Formazione, Ufficio Informatica, Ufficio Internazionale, Ufficio Politiche Sanitarie, Ufficio Politiche sociali, Ufficio Sindacale, Ufficio Stampa, Ufficio Studi.