La città dei diritti.

Una “VERTENZA URBANA” mirata alle periferie e al coinvolgimento dei cittadini.

■ riqualificazione del patrimonio edilizio esistente in termini urbanistici, tecnicofunzionali, energetici e di sicurezza, con particolare attenzione alle aree marginali dei centri urbani e con il coinvolgimento delle fasce più deboli di popolazione;

■ rilancio del settore edile,

■ realizzazione di una politica di contenimento dei consumi energetici in linea con gli impegni europei.
Per rendere concreta l’accessibilità delle unità abitative singole e condominiali, ai benefici fiscali previsti per interventi edilizi, a partire dall’edilizia pubblica.v1

v2

v3

v4

v5

v6

v7

v8