Servizio Vertenze Legali: Trasferimenti

L’istituto del trasferimento è regolamentato dall’art. 2103 del codice civile.
E’ anche possibile che il Contratto Collettivo definisca regole per il trasferimento a tutela del lavoratore.

La comunicazione del trasferimento deve avvenire necessariamente in forma scritta e deve indicare anche i motivi che lo hanno determinato.

Sono frequenti i casi in cui le aziende non specificano i motivi, oppure lo fanno in maniera molto generica.
Si rende pertanto necessario agire tempestivamente per la richiesta dei motivi (entro 15 giorni dalla ricezione del provvedimento di trasferimento) e valutare con un Ufficio Vertenze se il provvedimento è da impugnare. In questo caso si rende necessario agire entro 60 giorni.

Per questo motivo è importante contattare tempestivamente la propria Categoria sindacale o l’ufficio vertenze più vicino portando con sé:

  • la lettera di assunzione
  • l’eventuale contratto individuale
  • l’ultima busta paga
  • la lettera con la quale è stato comunicato il trasferimento.